CASCINA DELL’ERBA di Giacomo D’Eboli

La storia

La famiglia D’Eboli ha acquistato la Cascina Dell’Erba nel 1969, trasferendosi dalle montagne potentine dove il papà di Giacomo, faceva l’agricoltore. Oggi a portare avanti il lavoro, insieme a Giacomo, ci sono la moglie Cristina, i loro genitori, il fratello di Cristina, Devis. Anche i figli di Giacomo e Cristina, Elena e Elia, si stanno appassionando e amano le terre e gli animali di famiglia.

Per Giacomo, che da sempre si occupa di agricoltura e da 27 anni fa anche l’insegnante di elettrotecnica, quello dell’allevatore deve essere un “mestiere etico”, in cui l’attenzione primaria va rivolta alla qualità del prodotto che si crea, rifiutando la logica del profitto ad ogni costo.
Per la famiglia D’Eboli l’alluvione del 1994 ha rappresentato un momento di svolta e ha costretto Giacomo e i suoi familiari a rimettersi in gioco, a ripartire da capo, con ancora maggiore determinazione, dopo aver subito ingenti danni e la perdita di quasi il 100% dell’allevamento.

Oggi la Cascina Dell’Erba svolge un’attività proficua, basata sulla tutela dell’ambiente e degli animali. L’azienda aderisce alla misura 215 sul benessere animale del Programma di Sviluppo Rurale 2007/2013 che prevede un livello di benessere degli animali superiore del 5% rispetto allo standard previsto dalle buone pratiche zootecniche (BPZ) imposte dalla CEE.

Questa politica garantisce agli animali una migliore condizione di vita attraverso ad esempio la ventilazione della stalla, la messa a disposizione di una zona di raffrescamento, la presenza di ampi paddocks esterni, dove le vacche pascolano in libertà, accessibili grazie a un camminamento che le guida dalla stalla direttamente all’aperto.

Il rispetto per l’ambiente, la cura dell’allevamento, i controlli sul latte

L’azienda aderisce alla misura prevista dal Programma di Sviluppo Rurale 214.1 ‘’Applicazione delle tecniche di produzione integrata‘’ e, dunque, mette in pratica una serie di disposizioni per la salvaguardia e la tutela del territorio. Ad esempio: l’uso limitato di fertilizzanti chimici, il controllo periodico delle attrezzature per la distribuzione dei fitofarmaci, la riduzione di 2/3 dell’impiego degli stessi. Queste buone pratiche producono conseguenze positive sull’ambiente in cui vivono e si nutrono i capi della Cascina Dell’Erba, con effetti altrettanto positivi sul latte.

La cascina può contare su una zona infermeria, distaccata dalla stalla, di recente costruzione. Negli ultimi anni è stato massimo l’impegno di Cascina Dell’Erba per aumentare lo spazio di pascolo dei capi: sono stati realizzati una nuova area recintata coperta e un paddock scoperto per la bella stagione.
L’azienda adotta un programma di uso consapevole dei farmaci.

A garanzia del rispetto dell’ambiente, del benessere animale e conseguentemente della qualità del prodotto, in cascina, una volta l’anno, vengono verificati 31 requisiti, suddivisi in sette ambiti di intervento:
• Concimazione e Trattamenti
• Alimentazione zootecnica
• Profilassi e Terapia Veterinaria
• Gestione dell’allevamento
• Mungitura
• Conservazione del latte
• Analisi del latte

Il controllo è affidato a un ente certificatore terzo, l’ISTITUTO NORD OVEST QUALITA’ (INOQ).